17 gennaio 2008

Clonato Approvato


ATTENZIONE!


Su questa notizia c'e' da riflettere molto e secondo me da prendere immediati provvedimenti.
Vi prego di comunicare questa notizia a piu' gente possibile, perche' e' giusto che si sappia.
Ancora nessun organo di informazione (per quanto ne sappia) ha dato la notizia.

L'autorita' che vigile sulla sicurezza del cibo negli Stati Uniti ha approvato martedi la vendita di carne e latte proveniente da animali clonati.

La carne e il latte proveniente da bovini, suini, capre e la prole di cloni da qualsiasi specie tradizionalmente consumato come cibo, sono sicuri di mangiare come il cibo da animali allevati convenzionalmente, ha detto in conferenza stampa Randall Lutter della "Food and Drug Administration (FDA).

Lutter ha detto che il suo organismo non richiedera' ad alimenti ottenuti da animali clonati o loro figli ad essere classificati come speciali, ma i produttori potrebbero avere per il diritto di etichettare i loro alimenti "clone-free"

La FDA ha detto che tuttavia non dispone di informazioni sufficienti per pronunciarsi sulla pecora clonata e altri animali clonati sono sicuri per mangiare.

L'agenzia ha presentato una relazione basata su sei anni di studi di valutazione del rischio di decidere se dare la luce verde per la commercializzazione di alimenti da cloni.

La sentenza è stata ritardata da una forte resistenza da parte di gruppi a difesa della sicurezza alimentare e per i diritti degli animali, così come l'industria lattiero-casearia degli Stati Uniti che teme che la sua immagine e le esportazioni saranno danneggiati.

(...continua)

traduzione dell'articolo dal giornale "The Age" by Zuluu
Per leggere l'articolo in inglese clicca QUI

In sostanza:
-Approvata carne e latte da bovini, suini, capre e futura prole.
-Non necessita' per i produttori di specificare che il prodotto contiene carne o latte da animali clonati.

Da questo momento per me il cibo dagli Stati Uniti viene bandito (anche se pare che per alcuni anni non saranno in commercio).

Grazie Stati Uniti!

Nessun commento: